21 gennaio 2018
Aggiornato 00:00
Asl To4

Funghi con livelli significativi di radioattività: l'Asl To4 mette in guardia da due specie

“Considerato che questa specie ha presentato le stesse problematiche su campioni effettuati in altre zone del Piemonte”, scrive in un comunicato l’Asl To4, “si ritiene necessario sconsigliare il consumo dei funghi di questa specie”

Rilevati livelli significativi di radioattività (© Asl To4)

L’Asl To4 ha lanciato l’allarme. Da un’analisi di spettrometria gamma effettuata nell’ambito di monitoraggio nazionale della radioattività ambientale dal laboratorio Arpa di Ivrea su un campione di funghi presi nel comune di Meugliano, e appartenenti alla specie «Xerocomus badius», sono stati rilevati livelli significativi di radioattività. «Considerato che questa specie ha presentato le stesse problematiche su campioni effettuati in altre zone del Piemonte», scrive in un comunicato l’Asl To4, «si ritiene necessario sconsigliare il consumo dei funghi di questa specie». L’invito è esteso anche ai funghi appartenenti alla specie «Rozites caperatus».

Niente allarmismi però. La precauzione deve essere adottata con le due specie sopra citate e non deve essere estesa automaticamente ai funghi appartenenti ad altre specie. La maggior parte dei funghi infatti, tra cui ad esempio il noto porcino, presentano normalmente concentrazioni di radioisotopi molto inferiori anche quando condividono lo stesso ambiente dei funghi segnalati.