21 gennaio 2018
Aggiornato 00:00
Favria

Muore il marito a 95 anni, il cuore della moglie non regge: deceduta a 24 ore di distanza

La morte del marito con cui aveva passato una vita intera è stato un dolore troppo forte e il suo cuore non ha retto. E’ deceduta così Teresita Pierino, 94 anni, da vedova del dottor Nicolò Riva

FAVRIA - Quella di Nicolò Riva, 95 anni, e di Teresita Pierino, 94 anni, è storia d’amore che proseguirà per l’eternità. Dopo la morte del dottore, avvenuta lunedì 6 novembre nella casa di cura «Papa Giovanni XXIII» di Pianezza, anche la donna con cui ha trascorso la sua vita, sua moglie, si è spenta a poche ore di distanza. Il suo cuore non ha retto a un dolore così grande. E’ deceduta prima di dare il suo ultimo saluto terreno al marito, il cui funerale si è celebrato ieri nella chiesa parrocchiale di Favria, nello stesso comune dove era nata 94 anni fa e dove domenica i concittadini la saluteranno per l’ultima volta.

Nicolò Riva era un personaggio molto noto in zona. Era nato a San Remo ma aveva vissuto a lungo nel Canavese, in particolare a Rivarolo. Con lui sua moglie, trasferitasi da Favria. Il dottore ha lavorato una vita per l’Ussl, l’Unità Socio Sanitaria Locale,  per cui è stato anche dirigente nel settore amministrativo.

Per i coniugi ora non resta che ritrovarsi nell’al di là, per un amore eterno. Quanto alla vita terrena, dopo il funerale di Nicolò Riva, anche quello della moglie sarà celebrato a Favria per poi proseguire a Mappano, verso il forno crematorio. Le ceneri saranno riposte nella tomba di famiglia di Favria.