21 aprile 2018
Aggiornato 19:00
Maltempo

Torna il maltempo sul Canavese, dopo settimane di siccità e inquinamento arriva la pioggia

L’Arpa ha confermato che nel fine settimana torneranno le precipitazioni sul Piemonte. Il tutto dopo settimane difficili a causa dell’aumento dell’inquinamento prima e degli incendi poi

Nel fine settimana torna la pioggia (© ANSA)

Dopo settimane e settimane di siccità e livello di inquinamento salito spesso oltre il valore limite, dal fine settimana la situazione cambierà. Ad annunciare il peggioramento delle condizioni meteo per il week end è l’Arpa, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale che monitora costantemente ciò che avviene nell’aria, facendo spesso straordinari come negli ultimi giorni in cui anche il Canavese è stato attanagliato dagli incendi boschivi. «Da sabato 4 novembre, un'ampia saccatura di origine atlantica si avvicinerà al Mediterraneo», spiegano dall’Arpa, «ciò determinerà una rotazione delle correnti da sudovest sul Piemonte, che accompagneranno un aumento dell'umidità e della copertura nuvolosa».

A scendere per prime saranno le temperature con un aumento dell’umidità e delle percentuali di precipitazioni che, quasi certamente, si vedranno in tutto il Piemonte da sabato sera. «Le prime precipitazioni di verificheranno sui rilievi oocidentali e sugli Appennini, per poi estendersi dalla notte all'intera regione», aggiungono, «le precipitazioni si intensificheranno nella mattina di domenica,  con valori più forti sull'Appennino e nella zona del Lago Maggiore. La quota neve, inizialmente sui 1900 m sui settori settentrionali, 2300 su quelli occidentali e 2500 su Alpi Marittime e Liguri, tenderà domenica ad abbassarsi fino ai 1000-1200m».