21 gennaio 2018
Aggiornato 00:00
Volpiano

Macellazione dei suini a domicilio per uso familiare, a Volpiano l’Asl inizia l’8 novembre

La Giunta comunale ha deciso che la macellazione per uso familiare si potrà richiedere dall’8 novembre 2017 al 13 aprile 2018. Ogni famiglia potrà far macellare massimo due capi al costo di 12 euro l’uno

Macellazione dei suini dall'8 novembre 2017 all'13 aprile 2018 (© Wikipedia)

VOLPIANO - Al fine di agevolare l’iter burocratico, e su richiesta dell’Asl To4 , il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne ha emanato un’ordinanza in cui autorizza la macellazione dei suini a domicilio per uso familiare dall’8 novembre 2017 al 13 aprile 2018. Ogni famiglia potrà chiedere di macellare al massimo di due capi all’anno e per fare la richiesta i volpianesi dovranno rivolgersi con un preavviso di almeno 48 ore presso i veterinari dell’Asl territoriali, contattandoli telefonicamente, fax, email e direttamente agli sportelli. Gli interventi, si legge ancora nell’ordinanza, saranno effettuati esclusivamente dal martedì al venerdì.

Cosa importante è l’attività di campionatura dei suini macellati. Il Servizio Veterinario deve garantirla almeno nel 10% del totale dei capi macellati, ciononostante ogni proprietario, in caso non sia espletata la visita ispettiva presso il domicilio, deve comunque sempre provvedere alla consegna del campione di diaframma in modo tale che possa essere inviato all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per l’esecuzione dell’esame trichinoscopico.

Nell’ordinanza ci sono anche alcune indicazioni da rispettare: intanto i suini possono essere macellati nel luogo in cui sono stati allevati, chi vuole che il proprio suino venga macellato deve disporre di locali in condizioni igieniche adeguate, non si può asportare alcuna parte dell’animale né tantomeno consumare prima della visita veterinaria post mortem, le carni possono essere destinate solo a uso domestico privato e non commercializzate.

Quanto ai costi, l’importo della visita veterinaria è di 12 euro per ogni suino macellato.