20 novembre 2017
Aggiornato 04:30
Commissariato il Comune

Caos a Rivarossa: si dimettono i consiglieri di maggioranza, sciolto il Consiglio comunale

Arturo Siviero, Cristian Ramazzina e Monica Pomero si sono dimessi per i problemi con le decisioni del primo cittadino Enrico Vallino. Si andrà alle elezioni anticipate nella primavera 2018

Comunicato del Comune di Rivarossa (© Facebook)

RIVAROSSA - Si dovrà andare nuovamente alle urne a quattro anni dall’ultima volta. Finisce così, in anticipo di un anno e mezzo, la legislatura del sindaco Enrico Vallino, tradito dalla sua maggioranza che da tempo si lamentava di non condividere certe scelte prese dalla Giunta comunale. Tre consiglieri, Arturo Siviero, Cristian Ramazzina e Monica Pomero, si sono dimessi. A loro si sono aggiunti i tre di minoranza che, di fatto, hanno dato il colpo decisivo all’attuale amministrazione: con sei eletti su dieci fuori gioco, il Prefetto non ha potuto fare altro che sciogliere il Consiglio comunale e nominare il vice Prefetto Paolo Accardi commissario di Rivarossa fino a nuove elezioni. Le tensioni tra sindaco e consiglieri erano aumentate nell’ultimo periodo e la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso sarebbe quella frase pronunciata dal primo cittadino in cui diceva che era difficile parlare di collaborazione quando i tre eletti in maggioranza «non sono mai stati avvezzi a farsi vedere».