23 ottobre 2017
Aggiornato 02:30
Smat

Falsi tecnici Smat provano a entrare nelle case, l’azienda: «Non siamo noi, non aprite»

L’azienda ha invitato la propria utenza a diffidare di coloro che si presentano direttamente a casa: «Non è prassi aziendale effettuare interventi nella singola abitazione»

Truffa dei falsi tecnici Smat, l'azienda avverte: «Non siamo noi» (© Diario del Canavese)

VISCHE - I primi episodi sono stati segnalati a Vische, ma la truffa potrebbe interessare tanti comuni del Canavese e della provincia di Torino: alcune persone si sono presentate nelle abitazioni private delle persone e, dopo essersi qualificate come tecnici Smat, hanno provato a entrare nelle case. Una truffa, perché l’azienda non ha mandato sul posto alcun addetto.

SMAT AVVISA - SMAT invita la propria utenza a diffidare di coloro che si presentano presso le abitazioni dichiarando di dover riscuotere dei pagamenti della bolletta, effettuare dei controlli sull’acqua e/o interventi tecnici presso la singola abitazione. Non è prassi aziendale effettuare controlli a domicilio; normalmente il personale SMAT accede ai fabbricati solo per la lettura o la riparazione dei contatori senza avere la necessità di entrare nelle abitazioni. A riguardo si precisa che tutti gli addetti SMAT sono dotati di apposito tesserino, con il logo SMAT, sul quale sono riportati il numero di riferimento, la foto e il nome dell’addetto. In caso di dubbi, per avere conferma dell’intervento si consiglia di contattare il numero verde 800-060 060 attivo 24 ore su 24.