22 settembre 2017
Aggiornato 11:30
Musica

Appuntamento con la musica in Canavese con «Colori di Settembre 2017»

Dal 15 al 24 settembre sarà la musica classica ad essere protagonista in quattro diverse location del territorio. In programma i concerti di alcuni dei giovani talenti più quotati della scena musicale italiana

In Canavese con «Colori di Settembre 2017» (© «Colori di Settembre 2017»)

BUROLO - Dal 15 al 24 settembre 2017 arriva «Colori di Settembre 2017». L’Associazione «Il Timbro» di Burolo, con il supporto dell’Unione della Serra, offre al pubblico canavesano quattro concerti in altrettanti luoghi speciali del nostro Canavese, ognuno con le sue caratteristiche. La Chiesa parrocchiale di Albiano, la Chiesa dei SS. Pietro e Paolo a Bollengo, il Castello Basso di Burolo ed il Teatro Bertagnolio di Chiaverano ospiteranno le quattro serate, che si apriranno con una breve introduzione dei musicisti, una piccola guida all’ascolto dei brani. A conclusione delle serate attende tutti i partecipanti un rinfresco con gli artisti per poter soddisfare le curiosità a fine spettacolo. Ecco il programma dei concerti: il 15 settembre alle 20.30 al Castello Basso di Burolo, Marco Musso, uno dei più interessanti chitarristi italiani della nuova generazione in un programma vario e ricco di allusioni al repertorio per pianoforte. A questo strumento la chitarra pretende di rubare il ruolo di demiurgo di creatore solitario di mondi sonori e vi riesce imponendo il suo canto intimo e seducente. Il 17 settembre alle 19 presso la Chiesa Parrocchiale di Albiano d'Ivrea, Alessandro Fornero e Tina Vercellino, i due talentuosi diplomandi del Conservatorio «G. Verdi» di Torino con i Maestri Massimo Macrì e Piergiorgio Rosso, eseguiranno un programma incentrato su Bach. L'aacustica generosa e risonante della Chiesa Parrocchiale di Albiano, si sposa perfettamente con le armonie barocche del compositore tedesco.

Il secondo weekend in musica
Venerdì 22 settembre alle 20.30 presso la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Bollengo, Davide Giovanni Tomasi, il chitarrista pavese vincitore di oltre 25 concorsi internazionali. Presenterà un programma suggestivo che andrà ad accarezzare ogni sfumatura di quello che è il repertorio per chitarra del 1900. Il tutto nell'intima cornice della Chiesa di Bollengo, ultima testimonianza di quello che fu il borgo di Pessano. Domenica 24 settembre alle 19 al Teatro Bertagnolio di Chiaverano alle 19, Giorgia Delorenzi pianista canavesana ma formatasi musicalmente con i maggiori pianisti italiani del nostro tempo, propone brani che spaziano dalla classicissima sonata di Mozart ai must della musica romantica; le intramontabili ballate di Frederick Chopin. La rassegna non può che concludersi con un programma così ricco all'interno del luogo prediletto della musica classica: il teatro.