20 novembre 2017
Aggiornato 04:30
Feste e sagre

A Carema la 65ma Festa dell’Uva e del Vino

Dal 14 al 24 settembre si terrà una delle più antiche feste dell’Uva del Canavese in cui si festeggiano anche i 50 anni di riconoscimento della Doc Carema, una della prime in Italia.

65ma Festa dell’Uva e del Vino di Carema (© Elena Elisseeva - shutterstock.com)

CAREMA – Torna la 65ma Festa dell’Uva e del Vino di Carema. Appuntamento dal 14 al 24 settembre con una delle più antiche feste dell’Uva del Canavese in cui si festeggiano anche i 50 anni di riconoscimento della Doc Carema, una della prime in Italia. Prosegue l’impegno di Carema nell’ambizioso progetto di rivalutazione della millenaria cultura enologica, dell’importante attività agricola-vitivinicola e di un paesaggio unico nel suo genere, del quale il Doc Carema è il simbolo. Un’occasione per percorrere «Il Sentiero dei Vigneti», filo d’Arianna per visitare il centro del piccolo borgo, capire il significato delle iscrizioni che decorano le antiche fontane, stupirsi della presenza delle possenti casseforti medioevali e conoscere l’architettura topiaria con i terrazzamenti che rivestono la conca del suo anfiteatro naturale e fanno di Carema un Presidio Slow Food. Queste le iniziative più significative: giovedì 14 settembre presso l’Antica Chiesa dei Disciplini alle 20.30 si terrà il convegno «La Via Francigena – itinerario storico, culturale e religioso: un’occasione di valorizzazione e di sviluppo del Territorio». Venerdì 15 settembre presso l’Antica Chiesa dei Disciplini alle 20.30 appuntamento con il convegno «Doc Carema 1967 – 2017. Cinquant’anni… e la storia continua…»».

Tradizione e territorio
Alle 15.30 benedizione da parte di Sua Eccellenza Mons. Edoardo Cerrato, Vescovo di Ivrea, della Cappella di Via Croce recentemente restaurata ed a seguire inaugurazione del nuovo parcheggio di via Vairola adiacente al Municipio ed alla Chiesa Parrocchiale. Mercoledì 20 settembre presso l’Antica Chiesa dei Disciplini alle 20.30 incontro informativo «Associazioni Fondiarie – l’alternativa possibile all’abbandono del territorio». Giovedì 21 settembre presso l’Antica Chiesa dei Disciplini alle 20.30 il convegno «Viticoltura eroica e paesaggi terrazzati: il caso Carema». Sabato 23 settembre dalle 19 torna per la 13ma «Andar per Cantine Antiche», il percorso enogastronomico che prevede la visita a nove cantine del borgo in cui si possono gustare i vini della zona accompagnati da prodotti tipici. Domenica 24 settembre alle 9 ricevimento autorità e aperitivo presso la cantina produttori, alle 10 sfilata dei convenuti, accompagnati dalla Banda Musicale di Carema per l’apertura ufficiale della 65ma Festa dell’Uva e del Vino di Carema con visita alla mostra delle opere del primo concorso di pittura estemporanea presso la ex centrale idroelettrica di Carema. Visita alla mostra d’arte presso l’Antica Chiesa dei Disciplini. Alle 11 Santa Messa nell’antica Chiesa di S. Martino, alle 12 foto ricordo con tutte le Autorità di fronte alla Chiesa, alle 12.30 pranzo ufficiale presso l’area sportiva, alle 15.30 esibizione della Mini Banda e del Complesso Bandistico di Carema, alle 17 cerimonie di premiazione.