22 settembre 2017
Aggiornato 11:30
Cronaca

Tragedia a San Giorgio, carabiniere si spara con la pistola d'ordinanza 

Parenti e amici parlano del luogotenente di San Giorgio come di un uomo energico, altruista e sempre disponibile. A trovarlo, esanime e in una pozza di sangue nel garage di casa, è stata la moglie

Il luogotenente dei carabinieri Mario Vitale Cao si è tolto la vita (© Diario del Canavese)

SAN GIORGIO CANAVESE -  Il luogotenente dei carabinieri Mario Vitale Cao è morto ieri mattina, martedì 4 settembre, togliendosi la vita con un colpo di pistola. Una notizia che ha lasciato tutto il paese sconvolto e senza parole. Pare che l'uomo fosse atteso da un collega in caserma a Volpiano ma non sia mai arrivato all'appuntamento. A trovarlo, esanime e in una pozza di sangue nel garage di casa, è stata la moglie del cinquantotenne, prossimo alla pensione. Cao si è sparato con la pistola di ordinanza.

PISTOLA - Parenti e amici parlano del luogotenente di San Giorgio come di un uomo energico, altruista e sempre disponibile. Ieri mattina, davanti alla casa della vittima, si è radunata una piccola folla di colleghi, tra questi anche il capitano Domenico Guerra della compagnia di Ivrea, che è attualmente al lavoro per indagare sull'esatta dinamica dell'accaduto. Nessuna lettera di addio o di spiegazione è stata rinvenuta fino a ora.