23 ottobre 2017
Aggiornato 02:00
Auto

Cuorgnč si prepara al «Primo Rally D'estate»

Sabato 5 e domenica 6 agosto torna l'appuntamento automobilistico con otto prove speciali che si snoderanno sulla Prascorsano e sulla Vialfré, due sulla Borgiallo-Chiesanuova. Ecco il programma e tutte le novitą

Cuorgnč torna il «Primo Rally D'estate» (© Toa55 - shutterstock.com)

CUORGNE' - Arriva il Primo Rally D’Estate, giunto alla sua quarta edizione l’appuntamento canavesano diventa Rally Nazionale, con otto prove speciali (3 passaggi sulla Prascorsano e sulla Vialfré, due sulla Borgiallo-Chiesanuova) per un totale 73,520 km cronometrati su 265,500 km di percorso. Si corre dunque sabato 5 e domenica 6 agosto. La gara è molto concentrata ed estremamente facile da provare poiché i momenti agonistici sono racchiusi nel raggio di una quindicina di chilometri da Cuorgné, sede di partenza e arrivo del rally. 
Mentre arrivano i primi iscritti cadono gli ultimi veli sulla gara con la pubblicazione della descrizione delle prove speciali. Il rally si conferma molto compatto. A scendere per primi dalla pedana di Piazza Martiri alle ore 7.31 di sabato 6 agosto saranno i concorrenti delle storiche, seguiti dagli equipaggi delle moderne e da quelli della Regolarità Sport. Oltre ai trofei canonici il Memorial Paolo Meneghetti premierà con l’iscrizione gratuita al Rallye des Alps du Mont Blanc i più veloci delle classi inferiori e di alcune categorie storiche. Le iscrizioni chiuderanno lunedì 31 luglio

Le tappe prima della gara
Dopo l’apertura delle iscrizioni avvenuta mercoledì 5 luglio, si andrà avanti sino lunedì 31 quando si tireranno le somme degli iscritti. Il Road Book sarà consegnato sabato 29 luglio e venerdì 4 agosto al Risto Pub di Cuorgné, e nelle stesse giornate i concorrenti potranno percorrere le speciali per le ricognizioni autorizzate. Sabato 5 agosto a partire dalle 9 si svolgeranno le verifiche sportive (presso il comune di Cuorgné) e tecniche (Piazza Martiri della Libertà – Cuorgné) che si concluderanno alle 15.30. Nella stessa giornata, dalle 13.30 alle 16.50 ultimi test delle vetture da gara con lo Shake Down prima di presentarsi alle 19.30 in Piazza Martiri della Libertà per la parata serale di presentazione degli equipaggi e delle vetture.

La partenza
Domenica mattina 6 agosto, sveglia presto. Alle 7.30 partirà il primo concorrente, a bordo di una vettura storica, per affrontare i 265,50 km del rally, per tornare alla pedana di arrivo e festeggiare il vincitore alle 18.31. Oltre alle coppe per i successi assoluti, di Gruppo e Classe il Rally d’Estate premierà i più veloci con il Memorial Paolo Meneghetti offrendo l’iscrizione gratuita al 1° Rallye des Alpes du Mont Blanc (1-2 settembre, Verrès) ai vincitori delle Classi N1-N2-N3-A0-A5-A6 e fra le Storiche, ai più veloci Fino a 1300 unica, Fino a 1600 unica e Fino a 2000 unica. Inoltre ci sarà un premio per il miglior equipaggio canavesano previsto in tutte e tre le discipline presenti dell’evento: rally auto moderne, rally auto storiche, regolarità sport. 

Le prove speciali
PS 1-4-7, Prascorsano (Km 11,850, ore 8.12; 11.59; 17.04). L’inizio prova dista appena 6,300 km dalla pedana di partenza e rappresenta una delle mille interpretazioni possibili di questa fantastica speciale, in conformazione inedita ed assolutamente diversa da quella usata da un’altra gara moderna del 2017. Questa Prascorsano è stata in parte palcoscenico del Rally Lana quando era valido per il Campionato Europeo e del Città di Torino 2 Litri. La prova parte con un tratto molto tecnico in salita fino a raggiungere la zona di Prascorsano. Da qui si tuffa in discesa su una sede stradale stretta per poi passare a una pianeggiante, che poi diventa più larga con continui cambi di ritmo da veloce a molto veloce sino ad arrivare a Rivara. Da qui riprenda la salita verso Pratiglione dove si torna a discendere verso il fine prova di Forno Canavese su una strada larga e veloce.
Da Prascorsano dove è possibile raggiungere più punti, anche la spettacolare inversione di Pratiglione visibile una volta raggiunto il centro del paese. Nella zona di Rivara diversi accessi: da Pertusio, raggiungibile dalla strada provinciale 13 che collega Valperga con Busano e da rivara in direzione Borgata Bel Boschetto e Camagna.
Ecco qualche zona consigliata per godersi lo spettacolo: a Pertusio c’è un’inversione molto spettacolare, con una bella visibilità per il pubblico. A Rivara in un sol colpo d’occhio è possibile ammirare due inversioni in rapida sequenza con nek mezzo uno spettacolare dosso nella zona di Camagna; infine nel paese di Pratiglione i con correnti dovranno affrontare una inversione del tutto nuova, ben visibile per il pubblico.
P. S. 2-5-6 Vialfrè (Km 5,090, ore 9.08; 14.20; 18.00) È diventata una classica con il Memorial Conrero storico del 2012, mentre i piloti locali ricorderanno la prima parte perché usata dal Rally Valli Canavesane quando il fondo era ancora sterrato. Partenza in salita da Località San Grato di Agliè con una prima parte di misto veloce e sede stradale media. Subito scollinamento verso Vialfrè che via via diventa più veloce. Dopo una serie di curve più strette si giunge a Vialfrè con una bella curva su dosso. Si prosegue su strada più larga in discesa per arrivare al punto più spettacolare della prova. Staccata in discesa e inversione a sinistra in salita. Breve tratto in salita con nuovo restringimento della sede stradale e poi nuovo scollinamento. La parte finale si snoda tra alcune curve ad angolo retto e brevi rettilinei su strada pianeggiante. La Prova Speciale è caratterizzata da alcuni accessi, all’inizio, a metà, e a fine prova. I punti più spettacolari si trovano vicino al centro abitato di Vialfrè, e sono raggiungibili da San Martino Canavese e da Cuceglio. Uno scollinamento in curva e una bella inversione a breve distanza da poter vedere in zone sicure. 
P.S. 3-7 Borgiallo Chiesanuova (km 11,350 – ore 11.10 e ore 14.58). Classica prova ma rinnovata, già protagonista della gara nelle passate edizioni, si snoda ad appena quattro chilometri dal Parco Assistenza. Partenza subito dopo l’abitato di Priacco. Primo tratto in salita, largo e veloce, fino a Borgiallo. Da qui la carreggiata si restringe e segue un tratto pianeggiante molto bello, fino a Chiesanuova. Da questo punto segue una parte in discesa molto tecnica con alcuni tornanti. Ultima parte della Prova in salita, quando la strada si allarga leggermente con tratti medio veloci e molto tecnici. Si accede all'area a inizio prova parcheggiando prima dell’abitato di Priacco. Fine prova a Pont Canavese località Faiallo. Accesso intermedio a Borgiallo, in paese. Altro accesso a Chiesanuova, al quale si arriva con una strada secondaria passando da Colleretto Castelnuovo, dopo si prende la strada per Santa Elisabetta, poi si svolta prima a sinistra in un tornante e poi a destra, quindi ancora più avanti destra e poi sinistra, verso Chiesanuova.  Per godersi lo spettacolo è consigliato appostarsi in paese a Borgiallo dove ci sono due tornanti in successione molto spettacolari, con zona consigliata per il pubblico. A Chiesanuova, dove si possono vedere alcuni punti spettacolari, con zone dedicate al pubblico. In paese a Chiesanuova c’è anche un bar ristorante con ampia terrazza dove pranzando o cenando, si possono vedere passare le auto in gara comodamente seduti a tavola. Ormai il Rally d’Estate 2017 non ha più segreti. Ora non resta che attendere sabato 5 agosto per sentire rombare i motori. Per informazioni: Alessandro Meneghetti: ale.meneghetti@icloud.com, 345 8190358, www.autosportpromotion.it, info@autosportpromotion.it.