16 agosto 2017
Aggiornato 23:00
Cultura

Ivrea, aprono gli Ecomusei dell'Anfiteatro Morenico

All'1 luglio al 15 ottobre via alla stagione d'apertura dei musei che promuovono la cultura e le tradizioni locali. Ecco l'elenco dei siti e tutte le info per raggiungerli

Aprono i Musei della Rete AMI (© outcast85 - shutterstock.com)

IVREA – Partirà questo sabato 1 luglio e si protrarrà fino al 15 ottobre l'apertura coordinata della La Rete Museale AMI-Anfiteatro Morenico di Ivrea, l’iniziativa interprovinciale che mira a valorizzare i piccoli siti museali di Canavese e Biellese e a farli conoscere come parti di un sistema rappresentativo della cultura e delle tradizioni locali, il tutto attraverso un’azione di promozione unitaria, la formazione dei giovani, il coinvolgimento dell’associazionismo locale. Ne fanno parte il Museo della civiltà contadina di Andrate, l’ecomuseo «L’impronta del ghiacciaio» di Caravino, il museo «La bötega del frer» di Chiaverano, il Museo allAperto Arte e Poesia «Giulia Avetta»-MAAP di Cossano Canavese, il museo Dalla saggina alla scopa» di Foglizzo, l’Ecomuseo della Castagna di Nomaglio, il museo didattico «Memorie del tempo» di Perosa Canavese, la Casa della Resistenza di Sala Biellese, il museo civico «Nossi ràis» di San Giorgio Canavese, il Museum Vischorum di Vische, l’ecomuseo «Storie di carri e carradori» di Zimone.

Chiese romaniche e santuari
Parallelamente alla Rete Museal AMI, fino al 24 settembre, vi saranno le aperture domenicali di alcune preziose chiese romaniche: Santa Maria ad Andrate, Santa Maria Assunta (Cattedrale) e Campanile di Santo Stefano a Ivrea, Santo Stefano di Sessano a Chiaverano, Santa Maria Maddalena a Burolo, Santi Pietro e Paolo di Pessano e Campanile di San Martino di Paerno a Bollengo, Priorato di Santo Stefano del Monte e San Michele Arcangelo a Candia Canavese, Santuario della Madonna di Miralta a Moncrivello, Cappella e Romitorio di San Grato a Pavone Canavese, San Pietro a Vialfrè. Info e contatti: 012 554533, www.ecomuseoami.it, info@ecomuseoami.it.