23 ottobre 2017
Aggiornato 02:00
Prostituzione

Multe salate per chi si ferma con le prostitute a Villareggia

Per arginare il fenomeno della prostituzione sulle strade comunali il primo cittadino di Villareggia ha emesso un'ordinanza che prevede multe da 300 euro per coloro che si fermano a contrattare con le prostitute 

Prostitute - Immagine d'archivio (© Diario di Torino)

VILLAREGGIA - Per contrastare il fenomeno della prostituzione sulle strade il primo cittadino di Villareggia, Fabrizio Salono, ha emesso un'ordinanza che prevede multe da 300 euro per coloro che si fermano a contrattare prestazioni sessuali con le prostitute.  Non è la prima volta che un sindaco dei tanti comuni del Canavese prende provvedimenti di questo tipo per evitare problemi di sicurezza stradale e per conservare intatta l'igiene pubblica

Un danno di immagine per il comune
Un problema non secondario riscontrato da Salono riguarda i rifiuti lasciati a terra in seguito ai rapporti sessuali. Il comune collabora da lungo tempo con gli agenti della polizia municipale e i carabinieri per arginare il fenomeno dilagante della prostituzione sulle strade e il sistema delle multe si colloca proprio in un ottica di contrasto mirato del fenomeno. Si aggiunge poi il fatto che alcune prostitute sono solite stazionare all'imbocco del percorso naturalistico della via Romea canavesana, provocando, spiega il sindaco, un danno reale di immagine per il comune stesso.