23 ottobre 2017
Aggiornato 02:00
Cronaca

Protesta dei vigilantes, bloccato l'ingresso della Lidl di Volpiano 

Oggi, lunedì 29 maggio, l'ingresso della Lidl di Volpiano è stato bloccato dalla protesta dei vigilantes che manifestano per salari più equi rispetto alla mole di lavoro

Lidl di Volpiano (© Diario del Web)

VOLPIANO - Davanti ai cancelli della Lindl di Volpiano si sono riuniti oggi, lunedì 29 maggio, i dipendenti dell'azienda di vigilanza privata «Securpolice»,  il centro di smistamento delle merci che rifornisce gran parte dei centri commerciali della catena in Piemonte. Circa cinquanta guardie hanno bloccato così i cancelli del magazzino. Cosa chiedono i lavoratori? Nulla di più semplice: salari giusti rispetto alla mole di lavoro. Il presidio è organizzato dal sindacato di base Usb e resterà operativo fino all'incontro con i responsabili dell'azienda. La Lidl in questo senso non può fare nulla poichè i vigilantes sono assunti in appalto presso la ditta Tags.