16 agosto 2017
Aggiornato 23:30
Cronaca

Ivrea Parcheggi non paga il Comune, debiti per centinaia di migliaia di euro

La societą partecipata ha ormai contratto un debito verso le casse comunali di oltre 600mila euro. Insorgono i consiglieri del Movimento 5 Stelle, possibili sviluppi entro il 2017

IVREA - C’è un problema parcheggi a Ivrea. Non parliamo del tempo impiegato dagli automobilisti per cercare un posto auto, ma di qualcosa di decisamente più importante e soprattutto oneroso: Ivrea Parcheggi, società partecipata all’85% del Comune di Ivrea, deve centinaia di migliaia di euro alla Città. Una situazione surreale, ma attualmente il debito è giunto alla cifra monstre di 614mila euro. Davvero tanti.

Un debito contratto nel tempo
In pratica, Ivrea Parcheggi non paga regolarmente il canone annuo di 328.500 euro al Comune. Un problema non da poco, visto che la situazione si protrae da tempo. Non un imprevisto, ma un comportamento consolidato nel tempo e che ha spinto il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle a chiedere spiegazioni: «Perché il Comune non ha preteso da Ivrea Parcheggi quanto dovuto?» è la domanda posta da Pierre Blasotta, capogruppo pentastellato. Analizzando la situazione, la sensazione è che l’amministrazione abbia deciso di tollerare il ritardo nei pagamenti proprio per il rapporto che lega la partecipata al Comune. Un buonismo che rischia di costare carissimo.

Debito estinto al 75% entro il 2017?
Quest’anno, il 2017, potrebbe però segnare un punto di svolta in questa paradossale vicenda: nel bilancio di previsione presentato dal Comune emerge come in realtà Ivrea Parcheggi si sia impegnata a versare nelle casse comunali il 75% dei debiti contratti fino al 2016 e a presentare un piano esecutivo per saldare dal primo all’ultimo euro. Da parte dell’amministrazione trapela la massima tranquillità: il rapporto con la partecipata è solido, così come i conti. Se tutto dovesse andare secondo i piani, entro qualche mese il debito dovrebbe quasi scomparire e questa vicenda rientrare.