23 ottobre 2017
Aggiornato 18:30
Ferrovie

Caos Ferrovie, chiuse le tratte Rivarolo-Pont e Germagnano-Ceres: «Delusione e sconcerto»

I sindacati esprimono delusione e sconcerto in merito alla scelta di sospendere le tratte fino a fine settembre: «C'è preoccupazione per il futuro dei servizi offerti ai cittadini»

Brutte notizie per i tanti pendolari del Canavese (© Gtt)

RIVAROLO - E’ caos nel sistema ferroviario Canavese. La decisione di sospendere fino al prossimo settembre le tratte Rivarolo-Pont e Germagnano-Ceres sembra aver creato non poco malcontento tra passeggeri e lavoratori.

I sindacati contro la decisione della Regione
La Cgil delle zone interessate esprime «delusione e sconcerto nei confronti di Gtt e Regione Piemonte per la decisione della chiusura. La situazione per noi è inaccettabile e sicuramente valuteremo, con le organizzazioni sindacali di categoria e con tutte le forze politiche del territorio, quali iniziative intraprendere nei prossimi giorni. Se questi sono i presupposti con i quali la Gtt pensa di partecipare alla gara per la futura assegnazione per la gestione del servizio ferroviario metropolitano siamo - a dir poco - sconcertati, sia per il futuro delle maestranze che dei servizi offerti ai cittadini».

Investimenti per 11,8 milioni di euro
L’assessore ai Trasporti Francesco Balocco ha parlato di un investimento di 11,8 milioni per la messa in sicurezza della ferrovia. In particolare, gli interventi riguarderanno la messa a norma di alcuni passaggi a livello troppo precari tra Settimo e Rivarolo. La Rivarolo-Pont Canavese inoltre, è l’unica diramazione della Sfm1 non ancora elettrificata. Nonostante tutto, negli 11,8 milioni di euro spesi, non sono previsti interventi su questa tratta in quanto l’amministrazione non sarebbe attualmente in grado di farsene carico.