17 agosto 2017
Aggiornato 05:30
fermati dai carabinieri

Tenta di farsi donare 90mila euro e sposare un pensionato, denunciata una donna

Il pensionato č stato fermato dai carabinieri di Cirič poco prima che potesse tarsferire sul conto della donna ben 90mila euro. La donna č stata denunciata per circonvenzione di incapace

Nonnino vuole trasferire 90mila euro sul conto di una donna e sposarla (© Foto d'archivio)

SAN MAURIZIO CANAVESE - L’amore non ha età. Neppure a 89 anni, quando ci si innamora perdutamente di una donna di 55 e si è disposti a tutto, persino a donarle 90mila euro, pur di averla come sposa, dandole tutti i propri beni come eredità. E’ quello che è accaduto a San Maurizio Canavese: i carabinieri di Ciriè sono intervenuti appena in tempo, prima che l’uomo 89enne trasferisse la consistente cifra sul conto corrente della sua ‘amica’, domiciliata in Liguria.

La donna avrebbe soggiogato il pensionato
I due si trovavano, infatti, già in banca e, subito dopo il trasferimento dei 90mila euro, si sarebbero dovuti sposare in municipio. Fin qui tutto bene. A far intervenire i carabinieri, tuttavia, sono stati i parenti del pensionato che da tempo avevano compreso che dopo il sì tra il nonnino e la donna non avrebbero ereditato più nulla. Secondo gli investigatori la donna avrebbe approfittato della solitudine dell’89enne soggiogandolo e invitandolo a farsi nominare erede universale di tutti i suoi beni con un testamento stilato in uno studio di Mathi.

I carabinieri hanno denunciato la donna
Fatto salvo che il pensionato gode ancora di un ottimo stato di salute ed è autosufficiente, i carabinieri di Ciriè hanno denunciato la donna per circonvenzione di incapace e le hanno notificato un foglio di via obbligatorio della durata di un anno dai comuni di San Maurizio Canavese e Mathi. Ora la faccenda potrebbe anche trasformarsi in una disputa giudiziaria per l’eredità del pensionato che, peraltro, ha dovuto dire addio al matrimonio.