23 ottobre 2017
Aggiornato 19:00
Viabilità

Nuove fermate dell'autobus di fronte al carcere di Ivrea, corso Vercelli ora è più sicuro

Dopo quasi due mesi di lavori sono finalmente terminate le fermate di fronte al carcere di Ivrea. Luoghi alla portata di persone con disabilità e più sicuri

Corso Vercelli (© Google Maps)

IVREA - Sono infine giunti al termine i lavori per la realizzazione delle nuove fermate degli autobus in corso Vercelli. Ci sono voluti 40.000 euro e un paio di mesi ma alla fine ecco le fermate. In precedenza le due aree di sosta dei mezzi pubblici si trovavano all’incrocio con via Grande e Canton Meina, in una posizione poco funzionale e non del tutto sicura. Ora invece le pensiline sono state posizionate a ridosso dell'incrocio con semaforo, luogo in cui le auto sono già costrette a rallentare rendendo la circolazione dei passeggeri che scendono dal bus più sicura.

Banchine per ipovedenti
Nel realizzare le nuove aree si è tenuto conto anche delle esigenze delle persone con disabilità; in particolare, un dipendente del carcere di Ivea ha raccontato di essere stato costretto a raggiungere il suo posto di lavoro in taxi poichè le fermate non erano appropriate alle sue necessità. Le fermate precedenti erano prive ad esempio delle banchine di carico e scarico dei passeggeri. Per andare in contro alle necessità di tutti ora i semafori sono stati dotati di un ripetitore acustico e le banchine hanno un percorso tattile. Inoltre la nuova banchina al lato destro di corso Vercelli è stata dotata di una speciale tubazione di raccolta delle acqua e da pavimentazione in asfalto con percorso tattile.